Chi siamo

mario
La nascita

L’Associazione Orizzonte ONLUS per la tutela dei ragazzi con disabilità e o disadattamento, nasce il 20 Novembre 1992 per volontà di un gruppo di genitori e di insegnanti che vivevano nelle loro famiglie o sulla loro pelle i disagi che certe situazioni portavano nella vita propria e delle persone a loro vicine.

In un edificio nei pressi dello Stadio di Francavilla al Mare, con un’ampia palestra ed un cortile esterno, l’associazione accoglie dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08.30 alle ore 19.00 ragazzi diversamente abili e/o con disagio sociale.

Attraverso dei laboratori programmati, finalizzati alla socializzazione, all’autonomia, all’acquisizione di abilità prassiche, motorie, espressive e comunicative, gli utenti, con i volontari e i ragazzi del Servizio Civile vengono facilitati nelle diverse attività e guidati in un progressivo lavoro individuale.
Nella stagione estiva, quando le temperature ed il meteo lo consentono, ampio spazio viene lasciato alle attività all’aperto con l’utilizzo dei parchi comunali, del cortile antistante l’associazione, l’organizzazione di gite e della colonia estiva.

La sede

La sede messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Francavilla al Mare nel 2009 è il Centro Sociale di Valleanzuca, condiviso con il Centro Anziani e costituito da un ampio studio, due laboratori, un salone per le attività sportive e ricreative, cinque bagni di cui uno per disabili, una cucina, un locale caldaia. Il perimetro esterno, completamente recintato, garantisce sicurezza, anche nelle attività esterne e grazie alla presenza di un giardino è possibile fare ortoterapia.

Obiettivi

L’obiettivo generale dell’Associazione Orizzonte Onlus è quello di offrire alla persona con disabilità un ambiente con un clima relazionale positivo e di ascolto che favorisca il mantenimento e lo sviluppo delle abilità nell’ambito cognitivo, dell’autonomia personale, sociale, affettiva e in un’ottica di visione adulta e di responsabilità.

Il servizio dell’Associazione Orizzonte si propone di raggiungere i seguenti obiettivi specifici:

  • promuovere un intervento che garantisca alla persona con disabilità una buona qualità di vita;
  • dare, alla persona con disabilità, la possibilità di vivere il più autonomamente possibile, favorendo in ogni persona il mantenimento e lo sviluppo delle proprie autonomie nelle relazioni sociali e interpersonali con il contesto e l’ambiente di appartenenza;
  • rimanere in un atteggiamento di ascolto dei bisogni delle famiglie;
  • promuovere la formazione integrale della persona attraverso attività diversificate;
  • tessere rapporti con qualsiasi ente che condivida i suoi percorsi e le sue finalità;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica, gli enti, i servizi competenti sui problemi connessi alla disabilità.
Le attività e i laboratori
Laboratorio di musica: Nasce 15 anni fa presso i locali dell’Associazione Orizzonte da un’idea di Simone Pavone, Direttore della Scuola di Musica l'”Assolo” di Pescara.
I Ragazzi in un ambiente protetto, con l’aiuto del loro insegnante, si riuniscono per cantare, ascoltare brani musicali e suonare degli strumenti. Attraverso la musica i ragazzi trovano nuovi spunti per la loro crescita individuale e familiarizzano con i suoni, i diversi ritmi, le melodie, l’armonia…  Lavorando da soli e/o all’interno di un gruppo, sono portati gradualmente ad attivare un processo che favorisce la loro comunicazione, il loro apprendimento, l’espressività, la loro organizzazione;
 – Laboratorio creativo: lavorazione della ceramica, dell’argilla, dei materiali poveri: gestito da Assunta Graziani, è un laboratorio in cui i ragazzi costruiscono scenari per gli spettacoli, oggetti artistici in ceramica, argilla e altri materiali così da poter sviluppare le loro abilità creative e soprattutto manuali.
Gli oggetti realizzati, a volte commissionati, vengono venduti attraverso mercatini, fiere, passaparola… e rappresentano una forma di autofinanziamento importante per i nostri ragazzi;
Laboratori di cucina, cucito, ortoterapia: gestiti da Anna Malospiriti e Pietro Viva con la collaborazione dei genitori e dei volontari… prevedono degli spazi durante i quali i ragazzi si impegnano a cucinare le loro merende, preparare i costumi per i loro spettacoli, e tenere pulite le aree verdi della sede curando anche un piccolo orto da cui raccolgono i frutti;
Laboratorio teatrale: grazie alla collaborazione con Domenico Turchi e Silvio Sarta, i ragazzi dell’associazione, da anni sono impegnati in un laboratorio di teatro, per studiare recitazione, improvvisazione… così da facilitare, attraverso un percorso guidato di incontri settimanali, la socializzazione, la comprensione tra realtà e finzione, l’acquisizione di una consapevolezza spazio-temporale, la stimolazione ed il potenziamento della memoria e delle capacità comunicative. Grazie all’organizzazione periodica di rassegne teatrali e manifestazioni culturali, i ragazzi con disabilità, dovendosi esibire di fronte ad un pubblico, sperimentano l’ansia, l’adrenalina, la paura… imparando la gestione delle emozioni loro, degli spettatori, dei compagni;
Corso di Judo, la Judoterapia: seguito da Chiara Meucci, atleta di judo di interesse Nazionale, 3 dan con titolo di Operatore Sportivo (CONI), allenatore C.S.E.N., istruttrice presso la C.M. Fight Academy, è un’attività fondamentale per lo spirito e la filosofia dell’associazione.
“Con il Judo ogni forma di barriera posta dalla disabilità può essere abbattuta”.
Con questo motto è stato avviato un corso rivolto ai diversamente abili due volte a settimana. L’allenamento coinvolge tutti a 360°: si lavora sul corpo, sulle emozioni, sulle relazioni, sulle paure, sul concetto di “limite”. I Ragazzi confrontandosi aumentano la propria autostima, la sicurezza in sé stessi, si mettono alla prova e, supportati dai loro insegnati, affrontano con grinta anche gare a livello Nazionale ed Internazionale.
Attraverso il Judo e la Judoterapia, le persone con disabilità vengono gradualmente guidate ad interagire attraverso un contatto fisico, nella definizione di uno spazio e di un confine ben preciso, imparano la disciplina e lavorano sull’importanza che le regole hanno nello sport come nella vita.
– Laboratorio di Danza della Vita: ideato dalla volontaria Soraya Cupido, Educatrice specializzata, con anni di esperienza con la Biodanza, una volta a settimana, i ragazzi vengono guidati in gruppo gradualmente in un’attività dove la musica, il gioco e la danza si mescolano insieme per creare un’armonia che li facilita in lavoro di tipo motorio, emozionale, relazionale;
Corso di balli di gruppo: tenuto una volta a settimana da Vincenzo Lorito, animatore specializzato per l’intrattenimento di tutte le “fasce di età”, il corso mira a lavorare attraverso la musica e la creazione di coreografie sulla coordinazione, il ritmo, la relazione tra i ragazzi;
Laboratorio di Hug Dance, la Danza dell’Abbraccio (anche a distanza): nato da un’idea di Giulia Di Sipio, volontaria, Counselor Relazionale, ispirata dall’importante effetto che l’abbraccio ha sul corpo e sullo spirito, il laboratorio, una volta a settimana si propone l’obiettivo di lavorare in coppia per migliorare la consapevolezza del proprio corpo, dello spazio, lavorare sul concetto di limite (proprio e dell’altro), migliorare la respirazione, la coordinazione, potenziare le abilità motorie, facilitare la gestione delle emozioni.
I proverbi non nascono mai per caso… «l’unione fa la forza» è un modo di dire popolare che racchiude una verità potente: confrontarsi, dialogare, esprimersi e raccogliere opinioni AIUTA a sentirsi meglio e pone le basi di tutti i cambiamenti.
Altri servizi
Tra gli obiettivi che l’Associazione Orizzonte si pone di raggiungere, spicca l’impegno ad ascoltare i bisogni dei singoli, la formazione delle persone, le relazioni con le Amministrazioni locali e la sensibilizzazione degli enti pubblici, la promozione di iniziative per le famiglie.
Per il conseguimento di tali propositi, in collaborazione con la volontaria Giulia Di Sipio, Counselor Relazionale ad inidirizzo Mediacomunicativo, sono previste per le famiglie e i familiari, le sueguenti attività:
“ASCOLTIAMOCI”: incontro mensile rivolto a tutti i genitori e familiari dei ragazzi durante il quale ognuno può esporre una problematica, un’idea, un bisogno e in un ambiente protetto avrà modo, facilitato da un’esperta in comunicazione, di poter ricevere spunti, idee o pareri con l’obiettivo di aumentare la qualità della vita propria e degli altri;
Sportello di ascolto individuale: uno spazio individuale riservato a tutti coloro che desiderano approfondire una specifica tematica, necessitano di un supporto personalizzato, hanno una difficoltà specifica da affrontare. Gli utenti, attraverso dei colloqui, in presenza o eventualmente telefonicamente, saranno guidati nell’esplorazione della situazione portata e nell’inidividuazione delle possibili strategie risolutive per trasformare i disagi in risorse e trovare le soluzioni alle problematiche percepite.
Orari
L’Associazione è aperta dal Lunedì al Venerdì, dalle 08.30 alle 19.00.
Nel fine settimana, si organizzano eventi, spettacoli, gite, mostre, eventi enogastronomici.
https://www.associazioneorizzonte.it/2020/06/22/riaprono-le-attivita-dellassociazione-orizzonte-onlus/